Collana Studi

Diretta da Erasmo Silvio STORACE

34. MUSICA E PSICOANALISI. Tema con variazioni.

Gardini fronteIl presente studio compie non solo il tentativo di “psicoanalizzare” la musica, ma anche e soprattutto quello di “musicalizzare” la psicoanalisi, attraverso un continuo gioco di rimandi tra la teoria e l’esperienza estetica. Mentre gli strumenti psicoanalitici illuminano aspetti strutturali tanto della forma quanto dell’esperienza musicale, l’impiego metodologico di categorie musicali contribuisce a porre in luce alcune insufficienze del modello freudiano e ad evidenziare la maggiore credibilità del modello relazionale sviluppato dalla scuola inglese delle relazioni oggettuali. La situazione attuale, corrispondente all’epoca della tecnica e alla “nuova musica” di Adorno, viene in particolare interpretata come dissoluzione del “fenomeno transizionale” teorizzato da Winnicott, tanto dal punto di vista antropologico quanto da quello strettamente musicale. Nel testo, esso stesso strutturato nelle forme di una composizione, sono inoltre presenti tre Variazioni sul “tema” originario, nelle quali compaiono in contrappunto con il testo principale riferimenti esplicativi e contributi di altre discipline, come la filosofia analitica della musica, la fenomenologia, l’antropologia, le neuroscienze.

Autore: Michele Gardini
Titolo: Musica e psicoanalisi. Tema con variazioni.
ISBN: 978-88-99029-51-7
Prezzo: € 12,90

acquista


33. SCHOPENHAUER PROFETA DELL’IMMORTALITÀ. 

amato-copertina-fronte

Schopenhauer è considerato il salice piangente della filosofia per via del suo pensiero improntato a un profondo pessimismo. Egli sostiene che la natura non può provare tristezza, poiché gli esseri umani sono suoi figli che morendo ricadono nel suo letto. Altrove egli afferma che gli uomini non avrebbero scrupoli a far dei propri simili grasso per i propri stivali. Sulla scorta di tali presupposti il filosofo tedesco, dopo aver subito un’autentica fascinazione per il pensiero orientale, sviluppa e declina una personale dottrina dell’immortalità, uniforme rispetto alle sue argomentazioni metafisiche incentrate sull’architrave del primato della Volontà. Egli, brandendo il lume della ragione, si proclama ambasciatore dell’ignoto. Quindi, definire Schopenhauer un profeta può sembrare provocatorio, ma in qualche misura ben fondato. A partire dalle viva voce delle sue opere e dalla definizione che Schopenhauer dà della sua stessa filosofia, come di una Tebe dalle cento porte, accessibile da qualsiasi parte si entri, si tenterà di ricostruire un pensiero interpretativo organico e coerente con tutto l’impianto della sua concezione sistematica. Può l’uomo arrestare la clessidra del tempo e cogliere anche soltanto un frammento d’immortalità?

Autore: Antonino Amato
Titolo: Schopenhauer profeta dell’immortalità
ISBN: 978-88-99029-42-5
Prezzo: € 6,90

acquista


32. INTEGRARE IL NIETZSCHE MAGGIORE. Ancora su René Guénon

Se le valve laterali di questo «trittico speculativo» sono dedicate, Poma_Copertina - Copiarispettivamente, alla neikosofia di Sgalambro (La verità è contro di te) e ai limiti dell’angoscia heideggeriana nelle relazioni d’aiuto (Quando Heidegger ci pianta in asso), il pannello centrale (C’è pure un sapere che precede la filosofia, postilla all’articolo di Severino «C’è un sapere che precede la scienza», apparso sul “Corriere della sera” nell’ottobre 2015) non mette certo in questione l’incontrovertibilità del verbo filosofico tout court, ma il suo ignaro e sempre più pernicioso isolamento dall’orizzonte gnostico della Metafisica integrale. D’altra parte, nel discorso teoretico di Poma si è fatto innanzi (enucleato dalla tesi del superamento necessario dell’affermazione dell’opposizione di “superuomo” e “individuo”) un senso dell’“esser cosiddetto” infinitamente più ampio di quello testimoniato da «La mia cosiddetta psichicità contrastiva» in Coalescenza di Nietzsche con Guénon (Terzo Premio Nazionale di Filosofia “Le figure del pensiero”) – e, quindi, un senso dell’esser “coalescente” ancora inaudito.

Autore: Paolo Poma
Titolo: Integrare il Nietzsche maggiore. Anocra su René Guénon
ISBN: 978-88-99029-33-3
Prezzo: € 7,00

acquista


31. NELL’ EQUIVOCO. Indagine sulla necessità del terzo incomodo

Prosecuzione ideale di Nel confine, pubblicato per i tipi di Alboversorio BevacquaCOPERTINAdef3nel 2014,questo lavoro mira a individuare nel grande panorama del pensiero occidentale alcuni passagginei quali emerge con prepotenza la necessità di un elemento terzo che, paradossalmente, risulta ineludibile proprio per superare la contraddizione radicale che lo vorrebbe escludere. Il terzo, che si propone come necessario e quasi sempre incomodo, serve dunque a far funzionare il pensiero, a renderlo lineare ed efficace. Eppure, con l’eccezione assolutamente radicale di Eraclito e quelle parziali di Nietzsche e di altri autori più recenti, nessuno l’ha davvero cercato. Salvo utilizzarlo a piene mani. Capita a Platone, che deve inventare la chōra per far funzionare il suo sistema e che poi dona un senso di terzietà anche ad Eros e alla Diade, ed anche ad Anassimandro; capita allo stesso Friedrich Nietzsche, che sfiora il senso di un mondo di “quanti in relazione tra loro”, e perfino ad Heidegger, che deve scovare l’idea di frammezzo per garantire all’Essere (con la E maiuscola) di non fare la fine di una qualsiasi cosa d’ogni giorno; capita infine a Merlerau-Ponty, con la geniale intuizione della chair du monde, luogo terzo, chiasmatico, senza il quale nulla potrebbe istituirsi. Il terzo c’è, ed è sempre tanto equivoco quanto necessario ed incomodo.

Autore: Stefano Bevacqua
Titolo: Nell’equivoco. Indagine sulla necessità del terzo incomodo
ISBN: 978-88-99029-32-6
Prezzo: € 24,00

acquista


30. DIONISO A NEW ORLEANS. Nietzsche e il tragico nel jazz

Dopo sedici anni Nietzsche riscrive la prefazione a La nascita della RestucciDionisoaNewOrleans_Copertina - Copiatragedia chiedendosi ancora una volta: “come dovrebbe essere fatta una musica che non fosse più di origine romantica, come la tedesca, – bensì dionisiaca?” Rispondere a questa domanda è possibile: in un momento particolarmente doloroso della storia – quello della tratta degli schiavi verso le Americhe – dalle coste atlantiche dell’Africa occidentale giunsero sul suolo del Nuovo Mondo anche ritmi, danze, suoni sconosciuti, inauditi, misteriosi. Ed è proprio da questi ritmi, da queste danze, da questi suoni che, agli albori del Novecento, ebbe origine una forma artistica nuova: il jazz. I canoni dell’estetica occidentale sembrano vacillare. Nelle note di Buddy Bolden, Jelly Roll Morton, Joe Oliver, Louis Armstrong rivive tutta la sorprendente varietà melodica del canto popolare, l’estasi di antichi riti religiosi. Dioniso è forse ritornato dagli abissi in cui era stato ricacciato dalle parole di Socrate e di Euripide? E Apollo, nel tentativo di arginarlo, ha ritrovato tutta la sua forza di trasfigurazione? L’inarrestabile lotta ricomincia.

Autore: Marco Restucci
Titolo: Dioniso a New Orleans. Nietzsche e il tragico nel jazz
ISBN: 978-88-99029-30-2
Prezzo: € 10,00

acquista


29. IL RISPETTO IN KANT. Un sentimento particolareCosioIlRispettoInKantCopertina1 - Copia

Questo libro indaga il concetto kantiano di rispetto al fine di mostrare in che senso quella kantiana si configuri come un’etica del rispetto per le persone. Vengono presentati il rispetto per la legge morale e quello tributato alla persona, quest’ultimo corredato dalla tripartizione rispetto per la propria persona, per quella altrui o per l’umanità presente nella persona di ciascuno. Messa in luce la differenza tra il dovere d’amore e il dovere di rispetto, da un lato, e la connessione tra rispetto e sublime, dall’altro, viene analizzata la differenza tra rispetto e stima, ammirazione, devozione e venerazione, per chiarire infine in che senso per Kant il rispetto sia un sentimento particolare, che in virtù del suo originarsi e agire in modo peculiare si configura come perno della morale kantiana.

Autore: Sonia Cosio
Titolo: Il rispetto in Kant. Un sentimento particolare
ISBN:   978-88-99029-23-4
Prezzo: € 9,00

acquista


28. NUTRIRE LA VITA. Cibo, pianeta ed energia: Expo spiegato dai filosofi Nutrire la vita, Copertina

Nutrire il pianeta, Energia per la Vita: l’Esposizione Universale di Milano si fa qui pretesto per porre in luce i numerosi aspetti filosofici sottesi ai concetti di “cibo” e di “vita”, ma anche di “pianeta” e di “energia”. Il volume contiene un’intervista a Carlo Sini e una rassegna fotografica.

Autore: M. Donà, S. Natoli, C. Sini, E. S. Storace
Curatore: E. S. Storace
Appendice a cura di:  E. Rececconi
Titolo:   Nutrire la Vita. Cibo, pianeta ed energia: Expo spiegato dai filosofi
ISBN:   978-88-99029-10-4
Prezzo: € 9,90

acquista

Visita il sito dedicato al volume:

https://nutrirelavitaexpo.wordpress.com/


27. RILKE E LA NATURA DELL’OSCURITÀ. Discorso sullo spazio intermedio che ospita i vivi e i mortiErminiCopertina

In questo saggio viene delineato un profilo inedito di Rainer Maria Rilke. Seguendo un cammino che va da opere leggendarie come le Elegie duinesi fino a lavori meno frequentati dalla critica come Worpswede, Flavio Ermini si accosta alla scrittura di questo poeta lungo sentieri obliqui, laterali, in ombra: là dove una parola ancora può dirsi nell’aderire al movimento del testo, nell’assentire al gesto sempre incompiuto della nominazione. Grazie a tale esperienza, Ermini può registrare qualcosa d’imprevisto e insieme d’impensato rispetto alle abituali cognizioni sulla poetica di Rilke.

Autore: F. Ermini
Titolo: Rilke e la natura dell’oscurità. Discorso sullo spazio intermedio che ospita i vivi e i morti
ISBN:   978-88-99029-03-6
Prezzo: € 5,90

acquista


26. IL DIRITTO DI ESSERE TRISTI. Per una filosofia della depressioneCodato2 Copertina

Lo scopo di questo libro è quello di esaminare il concetto depressione dal punto di vista filosofico,  riflettendo sui dilemmi etici e sulle implicazioni sociali che il concetto di depressione, così come da noi oggi inteso, apporta al soggetto umano e alle possibilità dello stesso di relazionarsi nel mondo. La trattazione vuole quindi rivendicare un diritto alla tristezza, ovvero un diritto ad avviare un dialogo critico che metta in luce le problematiche che il concetto di depressione pone in essere, non limitandosi a considerare la stessa patologia come un dato di fatto ed invitando a ragionare sui significati culturali e sociali che essa investe e riveste, i quali vanno al di là della sola cura di una malattia.

Autore: F. Codato
Titolo: Il diritto di essere tristi. Per una filosofia della depressione
ISBN:   978-88-97553-99-1
Prezzo: €12,00

acquista


 25. FELICITÀ ANTICA E INFELICITÀ MODERNA. L’epicureismo e Leopardi Schiavon Copertina

Pur mutuando la sua concezione di materia eterna e increata dalla fisica greca, nella fattispecie da quella di Stratone di Lampsaco, che nel dibattito moderno si contende con quella di Epicuro lo status di modello di materialismo coerente, Leopardi rompe con la filosofia antica. La sua riflessione porta infatti alle estreme conseguenze lʼesito scettico del pensiero moderno, che, nonostante la sua negazione del platonismo, ha continuato a sostenere lʼesistenza dellʼassoluto. Per Leopardi la realtà non ha alcun fondamento: il principio delle cose è il nulla. Egli sovverte il razionalismo che ha imperato nella filosofia occidentale fin dalle sue origini greche. Anche quando è fondata su una visione della natura meccanicistica e ateleologica, lʼetica greca rimane intellettualistica: lʼepicureismo identifica nella conoscenza della verità il phármakon, il rimedio contro il dolore, condannando la sentenza silenica. Per Leopardi, erede della sapienza del Sileno e di Salomone, la ragione, che conosce «lʼinfinita vanità del tutto», vede nellʼeternità dellʼannullamento la «medicina di tutti i mali».

Autore: G. Schiavon
Titolo: Felicità antica e infelicità moderna. L’epicureismo e Leopardi
ISBN:   978-88-97553-94-6
Prezzo: €25,00

acquista


 

24. LE CURE DEL MONDO. Leibniz e la medicinaGiampietri Copertina

Se la salute è con la virtù il bene più prezioso, allora lo sviluppo della medicina (che è una scienza da fare) è una condizione irrinunciabile per la costruzione del bene comune, che è riflesso della gloria divina. Frutto di un originale compromesso con l’empirismo, l’interesse di Leibniz per la macchina corporea e le sue convergenze tutt’altro che innocenti con l’anima, nonché per malattie talora indecifrabili, terapie insperate, anomalie e mostruosità, tecniche ambigue o promettenti, appare sospeso fra aspirazioni scientifiche e progettualità riformatrici.
Corredato da un’appendice che presenta fra l’altro la prima traduzione del più importante documento medico leibniziano, il volume contribuisce a far luce su declinazioni della scienza barocca negligentemente svilite dalla storiografia come curiosità erudite o capricci ipocondriaci.

Autore: F. Giampietri
Titolo: Le cure del mondo. Leibniz e la medicina
ISBN:   978-88-97553-88-5
Prezzo: €19,90

acquista

 


 

23. NEL CONFINE. Indagine sul principio del terzo esclusoBevacqua Copertina

Nel luogo dei confini si riassume il Principio del Terzo escluso. Tra i lembi riunenti e separanti del confine c’è infatti qualcos’altro, un in mezzo. Obiettivo dell’indagine è l’esplorazione di questo luogo, nel tentativo di affrontare questa antica ed annosa questione. Bisogna riconoscere che senza il Principio del Terzo escluso ogni gesto e pensiero sarebbe assai complicato, perché l’indeterminazione, l’incertezza, l’equivoco si   impadronirebbero di ogni cosa. Ma, altrettanto, si deve riconoscere che quel vuoto beante di equivocità attrae come una spirale che riavvolgendosi muta costantemente il segno fino ad assumere tutti i segni. Ma che forma potrebbe avere questo Terzo? Non quella di un ambito logico, di una possibilità di negazione sia dell’uno sia dell’altro dei poli dell’opposizione. Neppure la forma di una sintesi, di un luogo nel quale si dirime la polarità tra le opposizioni cancellandole in una unità di livello superiore. Semmai una forma relazionale, lasciando gli attori oppositivi al loro posto ed iniziando ad osservare il loro mondo non da uno di essi e nemmeno da un cielo di un altro mondo, bensì dalla relazione medesima che li unisce dividendoli in una ripetizione equivoca ed imprecisa, ma certa nel suo essere quasi uguale, e quindi non unica né molteplice, ma soltanto multipla e simile.

Autore: S. Bevacqua
Titolo: Nel confine. Indagine sul principio del terzo escluso
ISBN:  978-88-97553-87-8
Prezzo: € 25,00

acquista


22. LA SAPIENZA DEL TEATRO, IL CANTO DEL MONDO Cambria Teatro Copertina 01

“Il sapere di questa distanza, che assegna gli umani ad un compito di progettazione infinita – e alla infinita, anelante danza dei loro presenti assenti – è incarnato nel teatro”. [Florinda Cambria]

 

Autore: F. Cambria
Titolo: La sapienza del teatro, il canto del mondo
ISBN:978-88-97553-87-8
Prezzo: € 6,50

acquista


21. CARLO MICHELSTAEDTER E LA METAFISICA DELLA GIOVENTÙ Veneziani Michelstaedter Copertina DEF

“Mi colpì molto il […] ritratto [di Carlo Michelstaedter] da vecchio, rispetto al quale ebbi quasi l’idea che [egli] avesse ripercorso al contrario Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde”. [M.V.]

Autore: M. Veneziani
Titolo: Carlo Michelstaedter e la metafisica della gioventù
ISBN: 978-88-97553-70-0
Prezzo: € 6,50

acquista


 

20. ELOGIO DELLA PROSTITUZIONE. Libello sulle insopprimibili salariate dell’amore         Marchetta Copertina 02

Il matrimonio, da una parte, e i sistemi di promozione anti-meritocratici nel panorama lavorativo italiano, dall’altra, sono le prime due forme di prostituzione da cui la nostra società non può prescindere, incoraggiando la prima e tollerando la seconda. Partendo da questa tesi provocatoria, e usando il linguaggio che più si avvicina alla satira, il presente libello demolisce i pregiudizi intorno al mestiere più antico del mondo, per dare luce alla possibilità teorica di difendere un fenomeno tanto denigrato quanto utile alla società: la prostituzione.

Autore: E. Marchetta
Titolo: Elogio della prostituzione. Libello sulle insopprimibili salariate dell’amore
ISBN: 978-88-97553-69-4
Prezzo: € 7,50

acquista


 

19. copj170.aspTHOMAS SZASZ. La critica psichiatrica come forma bioetica

La malattia mentale è un mito, la psichiatria è schiavitù, il movimento dell’Inquisizione e la disciplina psichiatrica hanno molti punti in comune, la psichiatria ha per scopo la perpetuazione dei propri interessi economici e non la cura del paziente. Queste frasi possono suonare altisonanti e pronunciate da un pazzo, che non rendendosi conto dello stato in cui versano i malati psichici decide di condurre una campagna contro l’unica disciplina che si occupa di essi: la psichiatria. Questa è la fama con la quale è passato alla storia Thomas Szasz, eppure il suo operato non ha niente a che vedere con ciò che è stato detto sino ad ora, infatti egli non ha mai sostenuto che fosse necessario eliminare le cure psichiatriche. Lo scopo del libro è di esaminare le teorie di Szasz mettendone in luce il reale intento che si basa sulla riformulazione dell’atteggiamento terapeutico al fine che esso divenga umano e risponda alle vere esigenze degli individui

Autore: F. Codato
Titolo: Thoams Szasz. La critica psichiatrica come forma bioetica
EAN: 978-88-97553-53-3
Prezzo: € 10,00

acquista


 

18. IL DETTAGLIO DELLA TRAMA. Uno studio sull’ordine matematico della natura61yqltCOfxL._

Nonostante siano componenti essenziali della nostra vita e della realtà in cui ci troviamo, lo spazio, il tempo e il numero rimangono almeno in parte misteriosi e molto difficili da definire. Il presente saggio propone l’ipotesi che tra lo spazio e il tempo da una parte, e certi insiemi numerici dall’altra, vi sia non solo una correlazione – come si evince dalla storia del sapere – ma addirittura un’identità. Questa ipotesi, oltre a interessare i principi fondamentali della matematica e della fisica, avrebbe importanti ripercussioni su alcuni grandi temi della metafisica, a cominciare da quelli del rapporto tra il possibile e il reale e tra la libertà e la necessità.

Autore: G. Prisinzano
Titolo: Il dettaglio della trama. Uno studio sull’ordine matematico della natura
EAN: 978-88-97553-52-6
Prezzo: € 10,00

acquista


 

17. L’ETERNO RITORNO DELL’ESTETICA. Da e oltre Nietzsche51NAi92IDWL._

Quattro studiosi del pensiero di Friedrich Nietzsche, Pierre Alessandro Dalla Vigna, Marco Fortunato, Erasmo Silvio Storace e Lorena Tropea, sviluppano altrettanti saggi volti a ridiscutere e riattualizzare i luoghi centrali dell’opera nietzscheana. A questi si affianca un interessante articolo di uno dei più significativi esegeti di Nietzsche, Pierre Klossowski.

Autori: L. Tropea, P. Dalla Vigna, E.S. Storace
Curatore: E.S. Storace
Titolo: L’ eterno ritorno dell’estetica. Da e oltre Nietzsche
EAN: 978-88-97553-29-8
Prezzo: € 9,90

acquista


 

16. ESTETICA DIFFUSA. TECNICA E ARCHITETTURA. Percorsi introduttivi IIdownload

Il termine affermazione implica che qualcosa resistea, si fermi, dinanzi al divenire del tutto. Architettura e filosofia sono chiamate al difficile compito di prendere posizione all’interno di una realtà i cui confini culturali, sociali ed economici sono sempre più labili. La proposta di questo libro è quella di praticare un’apertura all’interno delle rispettive discipline per permettere di scoprire il nucleo problematico che accomuna il filosofo e l’architetto. Solo accettando questo sconfinamento costitutivo che caratterizza ogni pratica di pensiero possiamo proporre un senso del termine affermazione che non sia destinato all’irrilevanza.

 

Autore: D. Cantone
Titolo: Estetica diffusa. Tecnica e architettura. Percorsi introduttivi II
EAN: 978-88-97553-28-1
Prezzo: € 10,00


 

15. ESTETICA E ARCHITETTURA. COSTRUIRE ABITARE PENSARE. Percorsi introduttivi Ifoto

L’architettura è la disciplina che meglio riassume le tendenze dell’estetica, dell’arte e della tecnica contemporanee. Ripensando lo spazio che abitiamo, ripensa radicalmente anche l’uso dei concetti che la tradizione le ha consegnato. Questo libro vuole proporre un confronto con quella pratica del pensiero, la filosofia, alla quale appartiene storicamente la creazione dei concetti e la riflessione su di essi. Un incontro senza posizioni preconcette, nel quale il filosofo e l’architetto sono disposti a mettere in discussione il proprio fare per rilanciare un pensiero che sia all’altezza dei tempi.

Autore: L. Taddio
Titolo: Estetica e architettura costuire abitare pensare. Percorsi introduttivi I
EAN: 978-88-97553-27-4
Prezzo: € 10,00


 

 

14. TRADURSI IN HEIDEGGER51EwwG0uuQL._SY300_

Il volume contiene quattro interviste, sul tema della traduzione e della traducibilità dell’opera di Martin Heidegger, rivolte a quattro importanti filosofi, i Proff. Sakiko Kitagawa, Alfredo Marini, Franco Volpi e Friedrich Wilhelm Von Herrmann, che insegnavano rispettivamente nelle Università di Tokyo, di Milano, di Freiburg im Breisgau e di Padova.   A esse si affiancano tre interventi di tre giovani studiosi del pensiero heideggeriano: Federico Nicolaci, Erasmo Silvio Storace e Francesco Valagussa.

Autori: S. Kitagawa, A. Marini, F. Volpi, F. Wilhelm Von Herrmann, F. Nicolaci, E.S. Storace, F. Valagussa.
Titolo: Tradursi in Heidegger
Curatore: E.S. Storace
EAN: 978-88-97553-20-5
Prezzo: € 9,90
acquista


 

13. APOLLINEO E DIONISIACO. Oltre la struttura formale dell’apparire41HpvnVpV6L._

Dall’uscita della Geburt di Friedrich Nietzsche i concetti di apollineo e dionisiaco si sono inesorabilmente imposti, in maniera più o meno consapevole e intenzionale, come irrinunciabile punto di riferimento filosofico per una qualsiasi indagine volta alla comprensione dell’Intero dell’essere, nonché volta alla comprensione di colui che domanda intorno ad una tale comprensione, ossia dello stesso esserci: del mortale. Quale è però l’essenziale valore metafisico che conviene a questi due noti principi? Essi sono costruzioni inconsce e proiezioni mitiche dell’antica civiltà greca; simboli coimplicantisi stanti ad indicare quel dialogo primigenio tra significazione conoscitiva legata all’espressività estetica e alla parola, ed immediatezza, ebbrezza e sentimento interiori estranei alla coscienza mediata e immediata. Attraverso una ricognizione teoretica che si colloca entro il campo d’indagini iniziate nel Novecento filosofico italiano, riconducibili rispettivamente alla Scuola metafisica padovana, e alla Filosofia dell’espressione di Giorgio Colli, i principi nietzschiani di apollineo e dionisiaco vengono qui ripensati nella loro essenziale coesistenza originaria seppur nell’insopprimibile distacco presente tra i due, ovvero in quella coesistenza che si costituisce come unità e scissione metafisiche di struttura formale del conoscere, e di trascendentale precosmico d’intelligibilità in cui si organizza e si dà il simbolismo archetipico della rappresentazione comprensiva.

Autore: G. Carrubba
Titolo: Apollineo e dionisiaco. Oltre la struttura formale dell’apparire
EAN: 978-88-97553-08-3
Prezzo: € 16,00

acquista


 

311VYfqmHZL._

12. FIGURE D’OCCIDENTE. PLATONE, NIETZSCHE E HEIDEGGER

Le lezioni presentate in questo volume hanno l’obiettivo […] di riuscire a offrire, conservando una sorta di carattere introduttivo e divulgativo, uno sguardo d’insieme su alcuni caratteri della cultura occidentale attraverso la lettura di tre importanti filosofi.

Autori: M. Donà, S. Natoli, C. Sini
Titolo: Figure d’occidente. Platone. Nietzsche, Heidegger
Curatore: E.S. Storace
EAN: 978-88-89130-76-6
Prezzo: € 10,00

acquista


 

11. PROMETEO E LA DEMOCRAZIA31ETQOvU6jL._

Da più parti si denuncia l’impotenza della politica e l’inutilità della politica. Sembra doveroso, quindi un interrogarsi critico, che rifugga da facili e acritiche suggestioni, rivolto a chi “agisce nella politica”. Un interrogarsi che trovi nell’ istituzione e nei luoghi dell’istituzione un percorso di confronto con voci diverse. Con Prometeo e la democrazia si propone il tentativo di ascoltare argomentazioni diverse dalle solite circa la pretesa storica della politica alla luce del rapporto con l’odierna età della tecnica.

Autori: U. Galimberti, N. Irti, M. Marassi, S. Natoli, E. Severino, G. Zagrebelsky
Titolo: Prometeo e la democrazia
Curatore: R. Lissoni
EAN: 978-88-89130-60-5
Prezzo: € 12,00

acquista


 

10. CARLO MICHELSTAEDTER. L’ESSERE COME AZIONE31M3UN0nMCL._

Questo libro è l’ultimo di una serie di omaggi dedicati ad un pensatore che ha fatto della sua vita e della sua morte la sua opera, che ha lasciato testimonianze la cui profondità è ben lungi dall’essere stata una volta per tutte compresa e decodificata, un pensatore che ha sempre cercato di ritagliarsi uno spazio al di là, o meglio, al di qua di tutte le categorie prestabilite – e tuttavia ogni nostro tentativo di parlare di lui gli fa il torto più grande, quello cioè di rischiare in qualche modo di categorizzarlo o di schematizzarlo. Ogni testo, ogni edizione critica, ogni saggio ed ogni racconto su Carlo Michelstaedter, per quanto accurati e perspicaci, sono e saranno sempre un fraintendimento del suo pensiero più greve, ossia un tradurre, e al tempo stesso un tradire, la portata del suo messaggio negli schemi della rettorica.

Autori: M. Cerruti, R. De Monticelli, M. Fortunato, A. Gallarotti, C. La Rocca, E. S. Storace, R. Visone
Titolo: Carlo Michelstaedter. L’essere come azione
Curatore: E.S. Storace
EAN: 978-88-89130-38-4
Prezzo: € 14,00

acquista


 

9. VITA, CONCETTUALIZZAZIONE, LIBERTÀ. Contributi in onore di Alfredo Marini41SIl8Ayp+L._

Questo volume, pensato inizialmente come una raccolta degli interventi tenuti da allievi e collaboratori nel corso di studi di Storia della filosofia contemporanea II dell’anno accademico 2005-06, si è trasformato col tempo in un omaggio offerto ad Alfredo Marini per celebrare contemporaneamente il suo settantesimo compleanno e la cessazione della sua attività didattica presso l’Università degli Studi di Milano. Agli interventi previsti inizialmente si sono così aggiunti i contributi e le testimonianze di amici, colleghi e allievi incontrati da Marini in diversi momenti e luoghi della sua vita di studioso e di filosofo – dagli anni di studio all’Università Statale di Milano al periodo di ricerca trascorso a Freiburg, dall’assistentato all’Università di Pavia al ritorno a Milano in veste di docente fino ai più recenti viaggi e soggiorni di studio a Bochum e ancora a FReiburg. Attraverso il concreto lavoro di ricerca e di scrittura, questi studi intendono offrire una testimonianza di amicizia e di riconoscenza nei confronti di un maestro, la cui presenza e il cui insegnamento nell’Ateneo milanese costituiscono un motivo di vanto per l’Università italiana nel suo insieme.

 

Autori: AA.VV.
Titolo: VITA, CONCETTUALIZZAZIONE, LIBERTÀ. Contributi in onore di Alfredo Marini
Curatori: R. Lazzari, M. Mezzanzanica ed E.S. Storace
Il seguente volume è stato pubblicato presso la casa editrice Mimesis

acquista


 

8. ARISTOTELE E L’ONTOLOGIA31bMxKSkc8L._

Le tesi di Aristotele rappresentano un punto di riferimento imprescin- dibile per chiunque si occupi di ontologia. Da lui, infatti, derivano gran parte dei termini ancora oggi utilizzati e dei problemi su cui non si è mai smesso di discutere. Questo libro permette, al lettore interessato, di av- vicinarsi ad alcune prospettive contemporanee sull’argomento espresse da alcuni dei maggiori studiosi italiani.
Matteo Bianchetti è laureando presso l’Università degli Studi di Milano. Ha cura- to, con E. S. Storace, il volume Platone e l’ontologia. Il Parmenide e il Sofista (2005). Dirige, insieme a M. Cappuccio ed E. S. Storace, la rivista di filosofia Chora e ha or- ganizzato, per conto dell’Associazione Studenti di Filosofia, diversi convegni e se- minari (su Platone, Aristotele, Plotino, Hegel e sul rapporto filosofia-teologia).

Autori: E. Berti, B. Centrone, P. Fait
Titolo: Aristotele e l’ontologia
Curatori: M. Bianchetti
EAN: 978-88-89130-20-9
Prezzo: € 9,90

acquista


 

51sbPlnqsHL._

7. PLOTINO E L’ONTOLOGIA

Parlare di ontologia significa suscitare un problema che coinvolge pres- soché tutta la storia della filosofia, e parlare di Plotino pone la questione della conoscenza della speculazione a lui precedente e di un’amplissima parte di quella successiva. Intrecciare i due argomenti insieme significa, allora, interessarsi ad una questione tanto complessa quanto determinante per un’appropriata co- noscenza delle forme e dei contenuti della nostra tradizione filosofica. Matteo Bianchetti è laureando presso l’Università degli Studi di Milano. Ha cura- to, con E. S. Storace, il volume Platone e l’ontologia. Il Parmenide e il Sofista (2005). Dirige, insieme a M. Cappuccio ed E. S. Storace, la rivista di filosofia Chora e ha or- ganizzato, per conto dell’Associazione Studenti di Filosofia, diversi convegni e se- minari (su Platone, Aristotele, Plotino, Hegel e sul rapporto filosofia-teologia).

Autori: W. Beierwaltes, G. Catapano, R. Chiaradonna, P. Donini, M. Zambon
Titolo: Plotino e l’ontologia
Curatori: M. Bianchetti
EAN: 978-88-89130-17-9
Prezzo: € 12,00

acquista


 

6. CONOSCERE DIO. UNA SFIDA AL PENSIERO51Dm9Fqpq6L._AA160_

È possibile conoscere Dio? Per lo gnosticismo, di cui Hans Jonas è stato uno dei massimi esperti, questa era l’unica via per la salvezza. Ma come si colloca il filosofo di fronte a questa esperienza-limite? Si può semplicemente negarla considerandola illusione oppure il rapporto tra uomo e Dio determina la stessa essenza umana nella sua natura più propria? Quali sono dunque i limiti della conoscenza quando il sapere si interroga su tali tematiche? Sono queste le domande che animano gli inediti jonasiani qui per la prima volta presentati e tradotti: il pensiero è condotto ai confini del conoscibile e deve riconoscere la propria insufficienza ad andare oltre. Lo gnosticismo, il cristianesimo di Paolo, la fenomenologia ermeneutica di Heidegger tematizzano per Jonas un medesimo atteggiamento esistenziale, una radicale auto- interrogazione che spinge l’esistenza a svelarsi nella sua più autentica natura.

Autori: H. Jonas
Titolo: Conoscere Dio. Una sfida al pensiero
Curatori: C. Bonaldi
Prefazione: C. Ciancio
ISBN: 88-89130-21-0
Prezzo: € 15,50

acquista


 

5. CARLO MICHELSTAEDTER. UN’INTRODUZIONE41zbBjYGEZL._

Il 17 ottobre 1910, all’età di 23 anni, dopo aver concluso la sua tesi di laurea, il giovane e promettente filosofo goriziano Carlo Michelstaedter si toglie la vita. Questo volume intende offrire una introduzione al pensiero di Michelstaedter, mostrando, attraverso la sua breve e travagliata biografia, i capisaldi della sua dottrina filosofica e gli aspetti precipui della sua produzione poetica e pittorica. I saggi contenuti nel testo cercano di mantenere un carattere introduttivo, senza però esimersi dall’entrare nel merito delle questioni sollevate da questa “personalità forte (starei per dire prepotente) e talentosa, che ha ‘sentito’ con tale forza e radicalità il proprio tempo, da perpetuarsi come un avatar e da dialogare, in un rinnovato colloquio d’anime, con molti viventi (filosofi per lo più, mentre la sua ambizione sarebbe forse stata quella di parlare con gli artisti e i poeti)” (A. Vigorelli). “…se autori un tempo considerati minori, come Michelstaedter appunto […], figurano da alcuni decenni in libreria in eleganti tomi, accanto a Benedetto Croce, come i nuovi classici di un “pensiere” (come si amava scrivere un tempo) italico, finalmente sottratto all’antica maledizione del provincialismo e immesso a viva forza nel grande circuito europeo dell’Irrationalismus, di cui Nietzsche o (con meno convinzione editoriale) Schopenhauer sono ovviamente i profeti (e taciamo, per carità di patria, degli epigoni odierni), non c’è molto da sorprendersi, se giovani volonterosi e promettenti, di cui anche le nostre aule universitarie sono state fucina laboriosa, ritengono che sia giunto il momento di pubblicare una Introduzione (come si fa, appunto, coi classici) a Michelstaedter” (dalla Prefazione di Amedeo Vigorelli).
Il testo contiene:
– Prefazione di Amedeo Vigorelli e Introduzione dei curatori;
– Sei saggi su: vita e opere di Michelstaedter; la persuasione e la rettorica; le poesie; gli scritti vari; l’epistolario; la produzione pittorica;
– Tre appendici: il “Fondo Michelstaedter”; materiali inediti; cronologia della vita e delle opere e bibliografia aggiornata.

Autori: A. Carrera, M. Fortunato, A. Gallarotti, P. Librandi,
L. Perego, E. S. Storace, R. Visone
Titolo: Carlo Michelstaedter. Un’introduzione
Curatori: L. Perego, E.S. Storace, R. Visone
Prefazione: Amedeo Vigorelli
ISBN: 88-89130-07-5
Prezzo: € 24,00

acquista


 

4. LA STORIA DELL’ONTOLOGIA31C4jPstZhL._

“Perché è chiaro che voi avete una lunga familiarità con quello che propiamente intendete con l’espressione ‘essente’, quanto a noi, una volta abbiamo sì creduto di saperlo, ma ora siamo caduti nell’imbarazzo” (Platone, Soph. 144a). Le parole di Platone, poste ad esergo di Essere e tempo da Martin Heidegger più di duemila anni dopo, riecheggiano in tutta la storia della filosofia, che da sempre si è sviluppata come domanda intorno al senso dell’essere. Questo volume tenta di ripercorrere la storia del concetto di essere attraverso il pensiero dei principali filosofi della tradizione occidentale, esposti da insigni docenti universitari in modo rigoroso ma chiaro e comprensibile.

Autori: G. Canziani, M. Carbone, G. Dozzi, M. Ferraris, F. Franco Repellini, A. Linguiti, A. Marini, M. Parodi,
M. Rossini, C. Sini, F. Trabattoni, P. Valore
Titolo: La storia dell’ontologia
Curatore: E.S. Storace
ISBN: 88-89130-06-7
Prezzo: € 19,00

acquista


 

3. PLATONE E L’ONTOLOGIA. IL Parmenide e il Sofista415ORJZ1N7L._

Che cosa farai allora della filosofia?
Un Platone ormai anziano ritiene ancora necessario ridiscutere, con radicalità impietosa, i temi cruciali della sua filosofia: dottrina delle idee, rapporti tra mondo sensibile e mondo intelligibile, possibilità di soddisfare l’esigenza socratica della definizione, distinzione del vero filosofo dall’impostore sofista. Da questo sforzo del pensiero nel tentativo di emendarsi da equivoci e deviazioni sono sorti due dialoghi affascinanti, misteriosi e complessi, Parmenide e Sofista, che hanno costituito un passaggio fondamentale per l’intera tradizione filosofica occidentale. Questo volume raccoglie le riflessioni di alcuni tra i più autorevoli studiosi del pensiero platonico, che si sono espressi e confrontati sulla questione dell’ontologia in Platone e a partire da Platone, nonché sulla stessa possibilità di parlare di ontologia in riferimento ad un autore vissuto circa duemila anni prima che tale termine fosse coniato.

Autori: E. Berti, G. Casertano, F. Fronterotta, M. Migliori, C. Sini, M. Vegetti, V. Vitiello
Titolo: Platone e l’ontologia. Il Parmenide e il Sofista
Curatori: M. Bianchetti ed E.S. Storace
ISBN: 88-89130-03-2
Prezzo: € 13,50

acquista


 

2. HANS JONAS. IL FILOSOFO E LA RESPONSABILITÀ51insD3ow-L._

Un’introduzione al pensiero di Hans Jonas che è anche un confronto serrato con le sue proposte: i saggi presenti in questo volume intendono fornire un primo orientamento alla complessa e articolata riflessione filosofica del pensatore tedesco, senza esimersi dall’entrare nel merito delle questioni da lui sollevate.
Il contributo di Becchi ne presenta le direzioni di fondo, recependo e sviluppando i risultati più recenti della critica jonasiana, i due scritti di Apel e Ricoeur, punti di riferimento essenziali nella letteratura su Jonas, mettono in luce con grande lucidità – qual è da attendersi da due personalità così eminenti nel panorama filosofico contemporaneo – questioni problematiche fondamentali su cui ancora oggi è viva la discussione.
Etica e metafisica, responsabilità e utopia, fondamento ontologico e filosofia della biologia, sono solo alcuni dei temi trattati che evidenziano – sottolinea Nynfa Bosco nella Prefazione – “quali siano la ricchezza e il livello della discussione messa in scena in questo libro, dove il pensiero di Jonas è affrontato senza dogmatismi né prevenzioni né banalizzazioni frettolose e ingiustificate”.

Autori: K. O. Apel, P. Becchi, P. Ricoeur
Titolo: Hans Jonas. Il filosofo e la responsabilità
Curatore: C. Bonaldi
Prefazione: N. Bosco
ISBN: 88-89130-02-4
Prezzo: € 12,50

acquista


 

1. DIALOGO SU ESSERE E TEMPO51WwFh0xeeL._

“…L’argomento di questo volumetto, il primo di un editore e di una collana ai primi passi, rispecchia [uno] spirito di prudente audacia […]. Audace è scegliere Essere e tempo, l’opera più nota e meno conosciuta di Heidegger (le altre sono tutte meno note di questa anche se, forse, si potrebbe dire che sono “tutte una meno conosciuta dell’altra”!). Prudente è lasciare rispettosamente che ne parlino, e possibilmente in modo discorde, gli altri; prudenza non dovuta a forza maggiore ma a una eccellente preparazione, che traspare dall’organizzazione delle domande e dal loro tenore…” (dalla Presentazione di Alfredo Marini) Partendo da Essere e tempo è stata posta la domanda circa le condizioni di possibilità dell’ontologia in Heidegger e oltre Heidegger. I tentativi di rispondere a questa domanda spaziano nei diversi ambiti del pensiero heideggeriano, dalla fenomenologia all’ ermeneutica, dal linguaggio alla temporalità, da quello delle tonalità affettive al livello ‘ontostorico’. Le risposte, fornite da alcuni tra i più importanti esperti di Heidegger, assumono la forma di breve saggio, di intervista o di dialogo, e consentono di cogliere in profondità alcuni dei punti nodali di Essere e tempo al fine di renderli più perspicui al lettore.

Autori: C. Esposito, A. Marini, C. Sini, G. Vattimo, V. Vitiello, F.W. von Herrmann
Titolo: Dialogo su Essere e tempo
Curatori: C. Bonaldi ed E.S. Storace
ISBN: 88-89130-00-8
Prezzo: € 8,50

acquista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...